Emozionabile: la testimonianza di Rossano Valenti


Il team Garpez ospite di Emozionabile a "Gitando.all"

Il team Garpez ospite di Emozionabile a “Gitando.all”

Si è conclusa con grande presenza di pubblico la fiera del turismo accessibile e sport per tutti, “Gitando 2014”di Vicenza. Ospite dello stand di “Emozionabile” anche un componente del team Garpez – Disabili in Quad, ovvero Rossano Valenti.

Nel corso delle quattro giornate in cui si è svolto l’evento, a cui hanno partecipato circa 30.000 visitatori, il personale in servizio allo Stand ha avuto modo di presentare il progetto Emozionabile e le attività dei Partner del portale, il cui materiale pubblicitario è stato distribuito ampiamente.

Emozionabile ha ospitato diversi esponenti dello sport e dell’handicap, tra cui Fabrizio Olmi esperto di vela, Laura Rampini esperta paracadutista, Luca Tassi esperto di Rally, Simone Salvagnin esperto di arrampicata sportiva, Franco Bentenuti esperto pilota ultraleggeri, Luca Panichi esperto scalatore in carrozzina, Mauro Bernardi esperto di sci alpino nonché, appunto, il nostro Rossano Valenti, che ha portato la sua testimonianza sull’attività in quad, sulla ricerca scientifica e sul fatto che il quad e solo il quad è lo strumento idoneo per la pratica dell’offroad per chi ha un handicap motorio, date le sue caratteristiche fondamentali, prima tra tutte

Rossano Valenti, poco prima di prendere la parola e spiegare il progetto Garpez alla platea

Rossano Valenti, poco prima di prendere la parola e spiegare il progetto Garpez alla platea

l’indipendenza di utilizzo.

Le presenze degli esperti e i video che hanno accompagnato le loro interviste, hanno avuto il compito di sottolineare il messaggio forte che sta alla base del progetto Emozionabile e che il team Garpez condivide pienamente: LE EMOZIONI NON HANNO LIMITI!

“Sono state giornate molto intense – ha dichiarato Rossano Valenti – e sono contento dell’opportunità che Emozionabile ci ha dato di poter raccontare la nostra storia: se vuoi tornare in moto dopo un infortunio, come nel mio caso, ormai le possibilità sono molte. Ma qualsiasi forma che preveda l’utilizzo di una moto obbliga il disabile a dipendere da altre persone e questo non è il messaggio che vogliamo passare. Solo con il quad puoi vivere lo sport o comunque l’esperienza in fuoristrada in piena e totale autonomia, senza il bisogno fondamentale dell’aiuto di qualcuno. Il messaggio, indubbiamente, è stato raccolto dai tanti presenti e sono contento di aver potuto raccontare tutto questo”.

Credits foto: Team Emozionabile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...